cosa sono i tratti autistici


Le persone autistiche eccellono nel pensiero creativo. Spesso ci concentriamo su un centinaio di caratteristiche dell’autismo, ma trascuriamo poi molte abilità speciali, che hanno i nostri ragazzi e che li rendono davvero unici. Non prosperano bene in ambienti stressanti dove ci sono molti cambiamenti. L’insonnia, della qual essi possono soffrire, può essere calma o agitata. L’autismo rappresenta sicuramente una delle sindromi più angoscianti e difficilmente spiegabili dell’età evolutiva. MMR vaccination and pervasive developmental disorders: a case-control study. Washington, DC, USA. Kris Jenner (born Kristen Mary Houghton on November 5, 1955 in San Diego California) is an American television personality, entertainment manager, producer, author, and businesswoman. Sono questi i parametri principali che denotano una sindrome autistica. Questi, a volte si presentano con una maggiore sensibilità agli stimoli provenienti dal mondo esterno, ma anche dal proprio corpo (iper-risposta sensoriale) mentre, in altri casi, in altri momenti o per altre sensazioni, possono manifestarsi con una minore risposta sensoriale (ipo-risposta sensoriale). Incapacità di entrare in rapporto con la gente I tratti autistici sono distribuiti su tutta la popolazione, se hai dei risultati positivi allo screening e ne senti la necessità puoi cercare una diagnosi, ma se non ne senti la necessità questo non significa che tu valga di meno o di più di altre persone, esistono tante persone con tratti autistici che vivono vite piene e … Se facciamo ciò ci accorgeremo che “essi amano gli adulti che sanno accogliere tutte le espressioni della loro sofferenza, anche quelle che possono sembrare strane ed inusuali”. Inoltre gli oggetti accolgono le loro emozioni positive, così come loro sono in grado di esprimerli. [57], I disturbi del sonno, spesso presenti nei bambini con sintomi di autismo, rendono notevolmente difficile la vita dei genitori che sono svegliati durante la notte dalle grida, dai lamenti o dai bisogni di rassicurazione dei loro figli. [89][90], I genitori dei bambini autistici sono colpiti da livelli più elevati di stress. [45]. Il mondo interiore dei bambini affetti da autismo è non solo notevolmente disturbato dall'ansia, dalla tristezza, dalle fobie e dalle paure e dall'abnorme stato di eccitamento, ma è anche alterato a causa della notevole sfiducia e diffidenza verso il mondo che li circonda. L'autismo (dal greco αὐτός (aütós) - stesso) è un disturbo del neurosviluppo caratterizzato dalla compromissione dell'interazione sociale e da deficit della comunicazione verbale e non verbale che provoca ristrettezza d'interessi e comportamenti ripetitivi. Disturbo autistico è il termine tecnico con cui ci si riferisce all'autismo nel DSM IV (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders- Fourth Edition, manuale diagnostico e statistico dei disturbi psichiatrici dell'American Psychiatric Association). Non sempre è possibile evidenziare queste due emozioni in quanto a volte, e in alcuni bambini, si presentano in modo eccessivo e abnorme, mentre in altri soggetti o in altri momenti non sempre sono evidenti, in quanto mascherate da espressioni mimiche non congruenti. Nell'antichità e nel folklore europeo si attribuiva l'autismo e altri disturbi alle fate, che si credeva sostituissero di nascosto i propri neonati, denominati Changeling o Servan, con quelli umani. Nonostante avesse concluso trattarsi di un disturbo innato, Kanner che aveva individuato nelle famiglie con figli autistici molti genitori, nonni, e parenti di alto livello culturale, ipotizzò che l'ossessività fosse una sorta di caratteristica fondamentale di queste famiglie. Altro fattore di rischio è la nascita pretermine del bambino[121], in particolare se alla nascita vi è un peso notevolmente sotto la media. È indispensabile mettersi in ascolto del loro animo, in modo tale che i nostri comportamenti siano in sintonia con i bisogni più veri e profondi del bambino e non con i nostri contingenti desideri. “Li troviamo (individui  con autismo ) ottimi per il test del software e la garanzia della qualità; possono concentrarsi a lungo su un’attività ripetitiva e individuare meglio gli errori “, ha detto Anka Wittenberg, responsabile della diversità di SAP. Le persone autistiche si sentono più a proprio agio con la routine e la prevedibilità. T. Grandin, Pensare in immagini, Trento, Erickson, 2006, p. 66. La famosa autistica Temple Grandin ha spiegato che la sua incapacità nel comprendere la comunicazione sociale dei neurotipici, o persone con un normale sviluppo neurale, la fa sentire come "un antropologo su Marte". Recent advances in autism spectrum disorders. negative come l'ansia, la paura, la depressione e la notevole sfiducia verso La capacità di un autistico di ricordare i fatti è così unica che a volte può sembrare che abbiano una memoria enciclopedica. Questa chiusura, che nasce dal bisogno di proteggersi da stimoli ambientali troppo dolorosi per poterli gestire e sopportare,[10] può essere più o meno grave e quindi può escludere dal proprio mondo in modo parziale o totale gli altri esseri umani ma anche gli animali e nei casi più gravi anche gli oggetti. Analysis of functions of delayed echolalia in autistic children. [8] I singoli sintomi dell'autismo si possono riscontrare nella popolazione in generale ma perché si possa parlare di patologia è necessario distinguere la situazione per gravità.[9]. I bambini affetti da autismo sono unici e interpretano il mondo diversamente rispetto alle altre persone. Il sonno è anche turbato dai sogni ansiosi, dagli incubi e dai terrori notturni, durante i quali il bambino si sveglia, con gli occhi stravolti, urlando, angosciato per qualcosa che vede o sente, senza riconoscere chi gli sta attorno (De Ajuriaguerra e Marcelli).[59]. Nei soggetti più gravi, questi sono come congelati e sterilizzati, per evitare lo scatenarsi di reazioni distruttive da parte del mondo circostante. Dai 2 anni, la maggior parte dei bambini sono in grado di unire insieme le parole. Anche per le sensazioni dolorifiche vi possono essere notevoli differenze, per cui alcuni bambini con disturbi autistici non sopportano e gridano per un piccolo graffio, mentre altri, o gli stessi, in altri momenti e in altre occasioni, possono non far caso a sensazioni dolorifiche molto intense (anestesia sensoriale), sia quando il dolore è provocato da loro stessi (autolesionismo), sia quando è  causato da altri (Williams). Attualmente risultano ancora sconosciute le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche costituzionali e psicoambientali acquisite[2]. L'autismo può essere associato ad altri disturbi, ma è bene sottolineare che esistono gradi di autismo differenti tra loro. [60], In questa situazione sono possibili anche delle allucinazioni visive e uditive (Williams).[61]. Tuttavia, si è osservato che i primi avevano livelli più bassi di vicinanza e di intimità rispetto ai fratelli di bambini con sindrome di Down. Non è così: se disturbi ci sono, si riscontrano nella parte cognitiva dell'empatia - o teoria della mente: la capacità di "decifrare" gli stati d'animo altrui - e non in quella affettiva (avere una risposta adeguata rispetto alle emozioni altrui). Tuttavia quando il bambino riesce ad acquisire una migliore serenità interiore e una maggiore fiducia negli altri e in se stesso, migliora nettamente sia la comunicazione verbale, sia quella gestuale, quando questo miglioramento avviene prima dei cinque – sei anni, età nelle quali i centri per il linguaggio sono ancora ben attivi. La comprensione del linguaggio nell'autismo. [145]. Il disturbo autistico, insieme ad altre quattro forme più o meno lievi, rientra, secondo il DSM IV (Manuale Diagnostico e Specialistico dei Disturbi Mentali) in una categoria di disordini denominata Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, chiamati più spesso Disturbi dello Spettro Autistico. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. [148] Oppure può semplicemente essere un modo per avvertire qualcosa, nel vuoto della condizione di autismo: il proprio corpo, le proprie emozioni, se stessi, utilizzando una dolorosa sensazione.[149]. Esiste una ricerca che suggerisce che le persone autistiche a basso funzionamento (oppure di livello 3) possano essere dotate, e che in qualche modo siano più intelligenti delle persone normo tipiche. Sempre più aziende tecnologiche come Microsoft, Vodafone e HP stanno assumendo individui con autismo per la loro capacità unica di prosperare in attività ripetitive. Su questo terreno giocano molti "venditori di illusioni" o di trattamenti pseudoscientifici, che, a volte approfittando dell'angoscia delle famiglie, propongono "cure nuove e miracolose", ma in realtà del tutto prive di effetti verificabili, o fanno pagare come "cura" ciò che al massimo, e solo a volte, potrebbe essere ritenuta solo un'ipotesi di ricerca[110]. detti appunto stereotipie. difese, spesso di tipo arcaico e quindi poco funzionali,[161] che questi bambini mettono in Autism and infantile psychosis. [79]Tuttavia anche in questo ambito non vi sono delle caratteristiche costanti, per cui altri bambini con diagnosi di autismo desiderano e amano essere toccati dai loro genitori (De Rosa) [80] e anche dagli estranei. Sarà quindi preferibile un insegnante che sia disposto a sovvertire le normali regole scolastiche, fino a quando questi bambini non avranno acquisito piena serenità interiore e buona fiducia negli altri. Wakefield, come riporta il British Medical Journal,[176] percepì un compenso in denaro per asserire la falsa evidenza di una correlazione fra il disturbo e l'assunzione del vaccino trivalente (contro morbillo, parotite e rosolia);[177]. “Essi si legano facilmente agli adulti che riescono a relazionarsi con loro come “una madre buona”. Alcune persone autistiche possiedono per esempio una straordinaria capacità di calcolo matematico, sensibilità musicale, eccezionale memoria audio-visiva o altri talenti in misura del tutto fuori dell'ordinario, come ad esempio la capacità di realizzare ritratti o paesaggi molto fedeli su tela senza possedere nozioni tecniche di disegno o pittura. Anna M. Arpinat, Paola Giovanardi Rossi, Daniela Mariani Cerati, Web removes social barriers for those with autism, Fieldwork on another planet: social science perspectives on the autism spectrum, How about not 'curing' us, some autistics are pleading, Effects of familial risk factors and place of birth on the risk of autism: a nationwide register-based study. Questo può accadere se viene allontanato dal proprio ambiente (camera, studio, giardino, ecc. Con il loro stimolo, un crescente interesse veniva rivolto alle particolari anomalie di comportamento, comunicazione e sviluppo in generale dei bambini e delle persone con autismo, favorendo un aumento di conoscenze e di interesse nel campo della psicologia dello sviluppo e nella psichiatria dell'infanzia. Nonostante ciò quando gli adulti, siano essi genitori, insegnanti od operatori, riescono a mettersi in ascolto delle emozioni più profonde del bambino, senza essere distratti dai suoi comportamenti e dalle manifestazioni emotive più superficiali o estreme, non è poi così difficile cogliere le sue vere emozioni così da comportarsi conseguentemente. Pertanto lo stesso rumore può essere avvertito come piacevole da un soggetto con autismo, mentre può terrorizzarne un altro (Grandin).[67]. mediante la chiusura, le persone, i luoghi, gli oggetti e le situazioni nelle Questi che vi elenco sono 10 fra i migliori tratti che hanno le persone autistiche. Ad esempio, un noto studio condotto in tutti i bambini nati in Danimarca dal 1991 al 1998, cui venne somministrato il vaccino (un ampio campione di quasi mezzo milione di bambini) non trovò alcuna differenza nell'incidenza di autismo rispetto ai bambini non vaccinati. Leon Eisenberg, suo stretto collaboratore, più tardi sottolineò quanto fosse difficile non considerare la configurazione affettiva del nucleo familiare, ipotizzando che il comportamento dei genitori non aiutasse né stimolasse il bambino a uscire dal suo guscio di "refrigerazione affettiva". aumentare il livello dell'apprendimento del linguaggio; sfruttare al massimo il periodo utile per l'apprendimento del linguaggio del bambino; minimizzare le conseguenze comportamentali secondarie a un'inadeguata capacità di comunicazione; anticipare le difficoltà potenziali successive con l'acquisizione del linguaggio scritto. Dettagli Categoria: Autismo Pubblicato Martedì, 29 Maggio 2012 06:39 Visite: 77133 LA GESTIONE DEL BAMBINO AUTISTICO A SCUOLA. Tra i sondaggi c’era un questionario di 10 item chiamato “AQ-10” che evidenzia i tratti associati all’autismo, come le difficoltà nell’interazione sociale e nella comunicazione. Lei dice che sono un genio e che ho un funzionamento cognitivo sopra la media e che vista l'incapacità sociale potrei avere solo dei tratti autistici ma non proprio l'autismo come disturbo. [53] Vi possono essere dei problemi nel sostenere un discorso funzionale e il deficit di attenzione sembra essere comune nei bambini con autismo:[54] ad esempio, essi possono guardare la mano che punta al posto dell'oggetto puntato. Dal 25 ottobre 2011 è stata pubblicata dall'Istituto superiore di sanità la Linea guida n. 21, nella versione estesa e anche in quella ridottissima per il pubblico. Al contrario, la ricerca e l'intervento in psicologia clinica dello sviluppo ha prodotto invece una significativa quantità di dati scientifici verificati sui vari aspetti della genesi, della valutazione clinica, delle caratteristiche funzionali e delle possibili linee di intervento riabilitativo e di sostegno nei confronti dei soggetti autistici e delle loro famiglie[116]. Pertanto, agli osservatori, i loro comportamenti appariranno strani, inusuali o deficitari. [50] I deficit di comunicazione possono presentarsi fin dal primo anno di vita e possono includere insorgenza ritardata di lallazione, gesti inusuali, diminuzione della reattività e modelli vocali non sincronizzati. Kanner osservò che si trattava di famiglie della media e alta classe borghese, con una madre acculturata e spesso "in carriera", e ritenne che fossero queste le caratteristiche e quindi le cause di tutti i casi di autismo; sottovalutando il fatto che soltanto persone afferenti a classi socioeconomiche più alte potevano riferirsi a lui, poiché avevano avuto notizia del suo articolo e perché avevano i mezzi per pagare le relative, ingenti, spese sanitarie. Mirella Dapretto, Mari S Davies, Jennifer H Pfeifer, Ashley A Scott, Marian Sigman, Susan Y Bookheimer, Marco Iacoboni. Questi studi hanno quindi suggerito che le persone che comunicano con individui autistici sono più propensi a sopravvalutare quello che il proprio interlocutore recepisce. [156] ”Con la pubertà la paura divenne la mia principale emozione”. mentre, contemporaneamente, questa espressione mimica non solo non offende e Se si vuole inserire in modo fisiologico i bambini con disturbo autistico nell'ambito delle scuole, così da favorire una buona socializzazione e nel contempo riuscire a evitare di creare problemi ai bambini normali e ulteriori traumi a questi bambini, è necessario capire le ragioni della loro avversione nei confronti di questa istituzione. L’autismo è contagioso. I tratti autistici possono essere raggruppati nelle seguenti categorie: linguaggio; dialogo/comunicazione; coordinazione motoria; abilità e interessi; attività ripetitive e … [160] Questo è avvertito frequentemente come cattivo, infido, incoerente e apportatore di continue angosciose frustrazioni. [103], In seguito si passò a indicare una specifica sindrome patologica nel 1943[104] a opera di Leo Kanner (1894-1981), che parlò di "autismo infantile precoce".[105]. Anche l'osservazione dei dati epidemiologici, che rileva spesso più di un caso fra i membri di una stessa famiglia, e una forte sproporzione nella prevalenza dell'autismo nei maschi (3 o 4 volte superiore rispetto alle femmine, dato che diventa addirittura 20 volte superiore per la sindrome di Asperger), fornisce elementi a conferma del fatto che l'autismo è generato da altre cause, diverse dall'inadeguatezza dell'amore materno. L'autismo non è una tragedia. La mia vita si basava sul fatto di evitare le situazioni che potevano scatenare un attacco di panico”. Vita con una figlia autistica" di Clara Claiborne Park[213]. Allo stesso modo, Asperger quasi contemporaneamente a Kanner aveva descritto dei soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (nella forma clinica che da lui prese il nome di Sindrome di Asperger), indicando correttamente il cammino per identificarne le possibili cause, e sottolineando la rilevanza di effettuare interventi di abilitazione-riabilitazione delle capacità residue (da lui chiamato "pedagogia curativa"). Più precisamente, data la varietà di sintomatologie e la complessità nel fornirne una definizione clinica coerente e unitaria, è recentemente invalso l'uso di parlare più correttamente di Disturbi dello Spettro Autistico (DSA o, in inglese, ASD, Autistic Spectrum Disorders), comprendendo tutta una serie di patologie o sindromi aventi come denominatore comune le suddette caratteristiche comportamentali, sebbene a vari gradi o livelli di intensità. Alcuni adulti mostrano un modesto miglioramento nella capacità di comunicazione, ma in alcuni casi anche un declino; nessuno studio si è concentrato sull'autismo dopo la mezza età. Internet ha aiutato gli individui autistici a superare l'ostacolo della mancata percezione dei segnali non verbali e dello scambio emozionale che trovano così difficile da gestire, ed ha dato loro un modo per formare comunità in rete e lavorare da remoto. Rapporti storici fra autismo e psicoanalisi, Aspetti attuali del rapporto tra scienze psicologiche e autismo, Le difese del bambino autistico nei confronti delle emozioni negative, Cosa fare per migliorare il loro mondo interiore, L'inserimento del bambino autistico nell'ambito scolastico, La frode scientifica della falsa ipotesi vaccinale, Parental psychiatric disorders associated with autism spectrum disorders in the offspring, A unified genetic theory for sporadic and inherited autism, Autism: definition, neurobiology, screening, diagnosis, ICD-10: International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems: Tenth Revision. Verifica dell'e-mail non riuscita. Era un genio degli scacchi, che diceva di essere un gioco poco costoso. In passato i bimbi autistici erano considerati affetti dallo stadio infantile della psicosi, mentre oggi si sa che l’autismo è un disturbo neurobiologico con caratteristiche proprie e un andamento stabile. Queste persone sono capaci di voler bene e legarsi, manifestando chiari segni di amicizia, verso chi ha cura di loro e riesce a rispettare i loro bisogni, le loro difficoltà e i loro problemi (Tribulato)[135]  Allo stesso modo gli adolescenti e adulti, con sintomi non gravi di autismo, sono in grado di provare anche intensi sentimenti amorosi verso l’altro sesso (De Rosa), [136] Morello[137]). E. Tribulato, Autismo e gioco libero autogestito, Franco Angeli, 2013. Uno dei più diffusi è quello che vorrebbe che questi bambini non provassero o provassero solo in modo modesto le emozioni. Il termine autismo inteso in senso moderno è stato utilizzato per la prima volta da Hans Asperger (1906-1980) nel 1938. Occasionalmente, sembra che anche i felini abbiano difficoltà a interagire con le persone o magari altri mici. La chiusura o isolamento autistico, che è quello che dà il nome a questa patologia, si attua prevalentemente nei confronti del mondo esterno, nei casi più gravi questa estrema difesa può essere attuata anche nei confronti di una parte degli stimoli che provengono dalla propria mente o dal proprio corpo. Nei casi gravi, una vita indipendente è improbabile. [32] La maggior parte dei bambini autistici mostra meno attaccamento sicuro rispetto ai bambini neurotipici, anche se questa differenza non si rileva in coloro che hanno un più alto sviluppo intellettivo o una condizione autistica meno grave. [155] “Poiché la paura era la mia emozione principale, essa si riversava in tutti gli eventi che avessero un qualche significato emozionale”. [Increased occurrence of autism among Somali children--does vitamin D deficiency play a role?]. Monotonia: è la resistenza al cambiamento; per esempio, insistendo sul fatto che i mobili non debbano essere spostati. Purtroppo la presenza dei disturbi dello spettro autistico nel DSM alimenta la già presente confusione riguardo al considerare l'autismo (lo spettro autistico) non come una sindrome più di competenza della neuropsichiatria (in quanto sindrome di origine neurologica) ma della psichiatria (classificandola come disturbo prettamente mentale). Gli adulti che hanno ottenuto un punteggio superiore ad una certa soglia sono stati classificati come persone con tratti autistici. La percentuale di autismo è risultata infatti del 66% superiore nei figli nati da padri "over 50" rispetto a quelli nati da padri ventenni e del 18% superiore nei figli con madri adolescenti rispetto a madri ventenni.[96][97]. [167] I loro comportamenti oppositivi e disturbanti sono attuati non perché siano “cattivi” o “capricciosi”, come spesso sono definiti, ma per due validi motivi: 1. Studi condotti in popolazioni generali in varie parti del mondo, senza tenere conto di criteri di esclusione o diagnosi differenziali, possono rilevare affidabilmente prevalenze attorno all'1% in tutte le fasce d'età. Anche se le capacità imitative sono integre, queste persone spesso hanno notevoli difficoltà a impiegare i nuovi apprendimenti in modo costruttivo a situazioni diverse da quelle che li hanno generati in prima istanza. Come rendere piacevole la permanenza di un bambino autistico in classe, I miei figli sono migliorati! Cosa sono i comportamenti ripetitivi? I bambini autistici mostrano meno attenzione agli stimoli sociali, sorridono e osservano gli altri meno spesso e rispondono meno frequentemente al proprio nome. Se riusciamo con coerenza ad attuare ciò ci accorgeremo che questi bambini non sono affatto “inaccessibili” alla comunicazione. Neuropsychologic functioning in children with autism: further evidence for disordered complex information-processing. “Sono felice, a volte, facendo film. Per tali motivi è bene sostituire, almeno per un certo periodo, l'ambiente classe, spesso rumoroso e inquieto, con un altro, molto silenzioso e tranquillo ma ricco di moltissimi giocattoli e materiali vari, nel quale sia presente soltanto un buon insegnante, capace di ascolto e comprensione dei loro problemi e bisogni interiori. Sguardo sfuggente, ripetitività dei movimenti e ritardo nel linguaggio. Kanner lasciò l'eredità della direzione della rivista sull'autismo da lui fondata (il Journal of Autism) al professor Eric Schopler, che fra i primi si era accorto dei notevoli limiti esplicativi della sua ipotesi originale. L’ottanta per cento delle persone… I bambini più grandi con la sindrome di Asperger, manifestano col tempo i problemi che hanno col linguaggio come ad esempio: rivolgersi a parlare con qualcuno che non c'è,piuttosto … L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Le persone autistiche sono brave a fare compiti ripetitivi. "Via dal nirvana. D’altro canto, se le informazioni sensoriali sono difettose, o se gli input provenienti dai vari sensi non si fondono coerentemente, il mondo circostante può diventare confusionario. Altri soggetti, al contrario, mostrano un'eccessiva passività, aprassia motoria e ipotonia[151], che sembra renderli impermeabili a qualsiasi stimolo. In uno studio, è emerso che i bambini autistici ad alto rendimento hanno superato di gran lunga i loro coetanei quando si trattava di test di matematica standardizzati. In questo tipo di relazioni le capacità comunicative, il benessere psicologico ed emotivo, le capacità di dialogo e accoglienza, la corretta gestione dei contatti fisici, le capacità di armonizzare i propri bisogni con quelli dell’altro sono indispensabili. Provai la paura dell’ignoto che si annidava da qualche parte della stanza. In secondo luogo, la stessa psicoanalisi, in parallelo al suo sviluppo clinico e teorico, ha abbandonato molte delle sue originali ipotesi in merito di cinquanta anni fa, revisionando significativamente le vecchie ipotesi sul ruolo dei genitori nella genesi dei disturbi dello spettro autistico. Nel maggio 2010, al termine delle indagini del General Medical Council inglese, Wakefield è stato espulso dall'Albo dei Medici, per via del suo comportamento "disonesto, fuorviante e irresponsabile", nel corso di "numerosi gravi episodi di cattiva pratica professionale" legati alle sue scorrette ricerche sull'autismo[187], e Lancet ha definitivamente ritrattato lo studio erroneo che aveva pubblicato nel 1998. Molti pregiudizi accompagnano la sindrome autistica. il coinvolgimento dei genitori in tutto il percorso; la scelta in itinere degli obiettivi intermedi da raggiungere e quindi degli interventi da attivare (prospettiva diacronica); il coordinamento, in ogni fase dello sviluppo, dei vari interventi individuati per il conseguimento degli obiettivi (prospettiva sincronica); la verifica delle strategie messe in atto all'interno di ciascun intervento.

Ravvedimento Operoso Sanzioni, La Salita è Dura Frasi, Storia In Sequenza Del Brutto Anatroccolo, Come Eliminare Un Account Tiktok Non Tuo, Lettera Al Mio Ragazzo Per Il Suo Compleanno Tumblr, Andrea D'amico Psicologo, Le Fonti Del Diritto Riassunto Diritto Pubblico,