frasi con il verbo credere al congiuntivo


Caro Domenico, in questo caso è corretto l’indicativo “dicono”. Caro Rico, -che- in questa frase non ha un valore temporale, ma funge da complemento oggetto: non c’è stata epoca che (che sostiusce “epoca”) non sia stata confrontata (sia stata confrontata-cosa?- l’epoca); in questa frase relativa il congiuntivo ha un valore consecutivo: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4895 In questo caso ci starebbe anche dire in cui potessi fare tardi la sera? Edeltraud, Esatto cara Edeltraud, la regola è proprio così. Questo è il tipo di esercizi con cui si impara molto, cosi ho sbagliato una. Nelle proposizioni relative è possibile usarlo nei casi che sono elencati in questo articolo. Caro Stefano, dobbiamo sempre riferirci alle regole sulla concordanza dei tempi: abbiamo una principale con verbo al presente (non ricordo) e la subordinata esprime un’azione anteriore rispetto alla principale, in questo caso il verbo della subordinata deve essere coniugato al congiuntivo passato (abbia giocato) oppure se l’azione ha un valore durativo è possibile usare il congiuntivo imperfetto (giocasse), ma non è corretto il congiuntivo trapassato (avesse giocato). Vediamoli insieme. IL CONGIUNTIVO IN FRASI SUBORDINATE (quasi sempre introdotto da «CHE» o «SE») In subordinate, usiamo il congiuntivo… Insieme a verbi che esprimono un’opinione ( credere , pensare , ritenere , supporre , immaginare , avere l’impressione che …) Ieri ho fatto 6. Prof. Anna. Fill in your details below or click an icon to log in: You are commenting using your WordPress.com account. Si usa nelle proposizioni interrogative dirette, soprattutto con il verbo essere, in forma assoluta oppure introdotto dalla congiunzione che Fosse vero?. b) Credo che Saverio (mettere) _____ già _____ la pizza nel forno. SE NON RICORDI LE REGOLE FAI CLIC QUI. Grazie ancora, buona serata e ai prossimi dubbi!!! Immaginiamo una frase nella quale il soggetto desideri qualcosa; se l’oggetto del desiderio è chiaro e il soggetto è sicuro di volerlo, la frase relativa avrà il modo indicativo e l’oggetto potrà essere preceduto da un articolo determinativo: – Voglio comprare il vestito che ho visto ieri in quel negozio. Grazie Anita. C)Sono contenta di sapere che sei guarita Un saluto Con cordiali salutti dal Ollanda La frase complessa: altri costrutti di valore concessivo, http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4895, https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/11/05/la-frase-complessa-le-interrogative-indirette-seconda-parte/. Caro Sergio, l’articolo può essere omesso perché si parla di “gente” in senso generico, sarebbe come dire “esistono persone che sappiano coniugare i verbi”. Dal momento che sarei rimasta chiusa nella stanza, il tempo sarebbe scorso. voi. Ha la parola “cioè” nella frase “In questo caso la frase relativo ha una sfumata, cioè indica” ecc. Grazie mille della sua disponibilità. Change ), View Ovit-Italian-Language-Online-81847807973’s profile on Facebook, View UC58y4gY199aPt7lAuc7Jamw’s profile on YouTube, Verbi di opinione e dubbio con il congiuntivo. abbia creduto. Caro Doxos, è corretta la frase con l’indicativo. ( Log Out /  Le chiedo un aiuto per dipanare dubbi circa il seguente periodo: “I ricchi sono differenti da te e me – è una famosa osservazione presumibilmente fatta da F. S. Fitzgerald ad H. Hemingway, sebbene ciò che l’ha resa famosa o almeno ha reso famoso Hemingway per averla ripetuta, non sia stata l’osservazione in sè, ma la risposta di Hemingway.”. D)Sono contenta di sapere che tu sia guarita Dopo “epoca” non è più corretto il pronome relativo “in cui”? Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, alcuni costrutti ed espressioni possono avere valore concessivo. Grazie, Cara Barbara, meglio scrivere: “se non avessi lei che mi difende e che mi sostiene, non so cosa farei”. venga= voce del verbo venire 3^ coniugazione modo congiuntivo tempo presente 3^ persona singolare. GRAZIE, Cara Anna, di solito si tratta di frasi in cui il soggetto vuole, desidera o cerca qualcosa: voglio un vestito che mi stia bene. A presto COMPLETA LE FRASI CON IL VERBO AL CONGIUNTIVO PRESENTE O PASSATO Complete the sentences with the verb at the present or past subjunctive. Un saluto Vero? Un saluto Seconda situazione (la più rara): “stato piacevole ballare con te, mi è piaciuto, mi hai fatto sognare etc etc” . Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, quando si usa il punto? Ho riletto più attentamente le regole. Prof. Anna, Anche io ho sbagliato una, l’ultima frase. : A volte definiamo incredibile un racconto al quale siamo più che disposti a credere. Insomma va bene sia indicativo che congiuntiv? Salve, vorrei un chiarimento. “non si sia confrontata”, il congiuntivo, in questo caso, esprime un valore consecutivo? “Quest’avventura sembra un film la cui fine non arriva/i mai.” Arriva o arrivi, oppure entrambi? Se io l’avesse adoperata usando il presente indicativo (riesce) penso che si riuscirebbe a capirla meglio, però come possiamo capirla nel congiuntivo? Gentilmente potrebbe indicarmi qual è l’uso corretto del congiuntivo nelle seguenti frasi? ... Frasi Frasario bab.la Il frasario di bab.la contiene frasi in italiano per ogni occasione e la loro traduzione in 28 lingue. Stavo per scagliarmici direttamente contro. Io avrei usato il congiuntivo ( […] Mi sembra che ti conosca da sempre). È di tipo intransitivo e non è un verbo … E se lo avessi capito sin da subito mi sarei risparmiata di scappare. COME E QUANDO USARE IL CONGIUNTIVO Il congiuntivo retto da verbi Nella maggior parte dei casi il congiuntivo non si usa nelle frasi principali ma nelle frasi dipendenti (o subordinate). Cara Susy, ecco le tue frasi corrette: “quelle parole bastarono per farmi ritornare le lacrime agli occhi”; “era un uomo del quale (di cui) innamorarsi”; “se stavolta l’avessi davvero deluso?”; “mi chiedevo quale condanna gli fosse/sarebbe toccata (corrette entrambe, il congiuntivo imperfetto esprime contemporaneità, il condizionale passato esprime posteriorità); “lo avrebbero condannato con la stessa accusa che avrebbero dato a suo padre”; “nessuno avrebbe taciuto sulla violenza di un cane”; “ebbi la sensazione di essere arrivata in ritardo; “restò in piedi, ciondolante, per mezzo secondo, durante il quale la faccia gli si rigò di lacrime; “mi ero abbandonata alle cure dispensate dalle sue doti mediche; “la supervisione sotto la quale ero vissuta”; “stavo per scagliarmici direttamente contro”. : Se il soggetto della frase reggente e della secondaria è lo stesso, si preferisce optare per la forma implicita, cioè si userà, al posto della frase con il congiuntivo, una frase con “di” + verbo all’infinito: Siamo contenti di andare in vacanza. Grazie, Molto bene Anna, facendo esercizio si migliora sempre di più! Stamattina sono 2. Completa le frasi con il verbo coniugato al congiuntivo presente. Se stavolta l’avessi/l’avrei davvero deluso? Uso del congiuntivo. Un saluto Prof. Anna. Caro Stefano, la frase introdotta da “quando” è un’interrogativa indiretta, per esprimere anteriorità rispetto alla reggente, che è al presente (non ricordo), è necessario usare il congiuntivo passato (abbia deciso). A presto Stanno ben pensati per noi studenti. Ecco qui la risposta. La scelta tra indicativo e congiunvo (nei casi in cui entrambi sono corretti) dipende anche dal contesto: si tende a usare il congiuntivo in situazioni formali, l’indicativo in situazioni informali. Buongiorno, cara Anna! Nelle interrogative indirette esplicite il verbo può essere all’indicativo, al congiuntivo. Frasi: Credere in te stesso, questo serve per raggiungere qualsiasi obbiettivo. Per ripassare la concordanza dei tempi nelle interrogative indirette, ti consiglio questo articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/11/05/la-frase-complessa-le-interrogative-indirette-seconda-parte/ gentile professoressa, si dice “Credo che abbia un fratello che lavora in banca” o “che lavori in banca”? Volentieri Lei ringrazio per la sua risposta come sempre con salutti cordiali dal Ollanda Grazie mille e buona giornata. Vediamo degli esempi al presente. Corso di italiano con lezioni in video ed esercizi interattivi per stranieri. il mio dubbio è nella frase “loro non sono persone che AMINO calcare grandi palcoscenici, in generale lavorano più volentieri dietro le quinte” l’uso del congiuntivo è corretto? Teniamo a sottolineare come, proprio in ragione del robusto incremento della esposizione di firma, proprietà e dirigenza “hanno” ritenuto doveroso analizzare e stimare in modo ancora più meticoloso e approfondito le possibilità aziendali. Puoi vederlo qui: www.estudiandoitaliano.com. Prof. Anna. Ebbi la sensazione che ero /fossi arrivata in ritardo. Un cordiale saluto. Un saluto Il dubbio è se considerare un fratello/padre reale oppure generico con caratteristica. Grazie. Prof. Anna. Un saluto Prof. Anna. Prof. Anna. Viv, Cara Viv, è corretto l’uso del congiuntivo nella frase A, l’indicativo è sicuramente meno indicato ma la frase non si può dire del tutto scorretta, C e D sono entrambe corrette, anche in questo caso non abbiamo regole precise per l’uso del congiuntivo, nel senso che in questa frase non è obbligatorio, ma se chi parla per motivi stilistici o per una propria sensibilità sente di volerlo usare non è scorretto. Saluti. DUBITATIVO, CONGIUNTIVO. Scegliere se utilizzare l’indicativo oppure il congiuntivo può essere non sempre immediato. A) Vorrei che un’amica mi dicesse la verità Chiedo cortesemente il suo aiuto. Prof. Anna, Vorrei sapere se è corretta una frase di questo tipo: se non avessi lei che mi difendesse e sostenesse, non so cosa farei. Cara Laura, in entrambe le frasi che mi scrivi è meglio usare l’imperfetto “preferiva”. E’ sbagliato? Change ), You are commenting using your Twitter account. Inoltre ho notato che entrambi gli esempi presenti sono frasi negative (questo NON è un vestito che tu possa indossare; NON c’è gara che tu non possa vincere), e se traslate in frasi affermative, almeno a me, suonano sbagliate (questo è un vestito che tu possa indossare). Buona settimana …. Prof. Anna. Caro Claudio, la frase che mi scrivi è corretta, in questo caso il congiuntivo conferisce una sfumatura ipotetica alla frase relativa. Lo stesso vale se dico non ricordo se tanto tempo fa abbia giocato bene o male? Prof. Anna. Commento document.getElementById("comment").setAttribute( "id", "5c8247614e84b0bac01e036b51280f39" );document.getElementById("6c9ce5de84").setAttribute( "id", "comment" ); Ho sbagliato solo una ma devo studiare di più. E anche qui riferendomi a un periodo ulteriormente antecedente dovrei dire ad es: mentre parlavamo quella sera non so se abbia fatto bene o se facesse bene a dire certe cose e non so se abbia fatto bene o se avesse fatto bene a dire quelle altre cose la sera precedente. Con il congiuntivo esprimiamo soggettività, incertezza, dubbi, volontà ecc… e, soprattutto, quando i verbi della principale e della dipendente sono diversi. Non sapete dove trovare 10 frasi pronte da copiare con il verbo essere coniugato in diverse persone al singolare e plurale al congiuntivo? : E' triste constatare che nessuno dei presenti mi abbia voluto credere. “Da quando si è cominciato a leggerlo non c’è stata un’ epoca che/in cui non si sia confrontata con Il Principe”. Salve Prof.Anna, tempo fa mi disse che con non ricordo quando che riferito ad un passato anche molto remoto è meglio usare il congiuntivo passato. A presto Un saluto Prof. Anna, Gentile professoressa è corretta la frase: ” Grazie! In quali casi non è corretto usare la virgola? Ho un’altro dubbio. Prof. Anna. Nonostante le frequenti dichiarazioni sulla presunta morte del congiuntivo nelle frasi dipendenti nell'italiano contemporaneo, esso è ancora vitale; in alcuni casi, però, per i parlanti è poco economico (nel senso linguistico del termine, ovvero difficile da gestire) e quindi viene sostituito con … Non rimpiango il fatto che riuscivo sempre a cavarmela ma rimpiango il fatto che riuscivo sempre a mantenere serenità. Coniugazione verbo 'credere' - coniugazione verbi italiani in tutti i modi e tempi verbali - bab.la. Mi sembra di ricordare sempre l’ultima regola imparata!!!!! La supervisione sotto la quale ero vissuta…. Il congiuntivo dubitativo esprime un dubbio, un’incertezza. Un saluto insomma, credo di essere migliorato, e forse dovrei affidarmi solamente ai suoi preziosi consigli, ma la confusione regna sempre sovrana nella mia mente!!.. Spero di aver chiarito il tuo dubbio. ringrazio per la precedente cortese risposta. Insomma, al di là di sfumature etc etc. Comunque ho capito che vanno bene entrambi, grazie e buona serata. Un saluto Credo che non venga con noi in vacanza. USI. Un saluto Caro Stefano, se il congiuntivo non è necessario, è meglio usare l’indicativo. ho trovato la soluzione! si capisce perché. Caro Rico, in realtà il congiuntivo non è scorretto, infatti diciamo che la caratteristica limitante, la condizione è il fatto di “aver compreso”, ma sarebbe corretto anche l’indicativo. Mercoledì 22 Marzo 2017, Bene oggi parliamo del verbo parlare. Alcune delle seguenti frasi contengono dei verbi coniugati al congiuntivo presente in maniera sbagliata. Credevamo che Laura avesse concluso la storia con quell’uomo! Vediamo degli esempi al presente. Le due forme sono a mio parere entrambe corrette, ma l’indicativo mi sembra più “forte” visto che la decisione è stata già presa.

Senza Colpa Libro, Mi Manca Da Morire Il Mio Ex, Frasi Sul Traguardo Raggiunto, Alta Infedeltà Puntate Stagione 4, Cuccioli Di Terranova Appena Nati, Contratto Fism 2019, Aerei Dismessi Aeronautica Militare, Correre Dietro Un Pallone Frasi,