il traditore numeri che scorrono


Da vedere. È il racconto di un’Italia che tradisce, si ingabbia, mente, sopravvive – Buscetta che … Seppur con licenza elementare, il suo sguardo sapeva di profetico e la sua dignità non gli permetteva di nascondere il tormento legato a sensi di colpa e scelte sbagliate. Ti abbiamo appena inviato una email. ... come mostrano i numeri del Congresso. Ma mi sono interrogato sulla necessità di un film come questo. 148 min. ... insomma se ne va. E i numeri fanno schifo: sono pochi quelli che se ne vanno. Consigli per la visione di bambini e ragazzi. E questo film non sfugge a questa regola, sebbene non sempre scontata.Pierfrancesco Favino si conferma ancora una volta un ottimo attore, superando però ogni precedente interpretazione. «Non sono un pentito» dice: è il brutale clan di Totò Riina che non [...] Operazione che sfrutta in maniera morbosa argomenti ben più complessi. queste storielle di film non ci sembrano pertinenti L'invio non è andato a buon fine. Visto. Si celebra una tregua tra Totò Riina e i Corleonesi con una grande festa, durante la quale Tommaso Buscetta - "soldato semplice" di Cosa Nostra - intuisce l'imminente pericolo e decide di emigrare in Brasile con la ultima moglie e alcuni dei suoi figli. “I grandi film non temono la stagionalità e il risultato de Il traditore parla chiaro in tal senso – aggiunge Luigi Lonigro, Direttore di 01 Distribution – un dato che conferma l’efficacia della strategia di commercializzazione del prodotto in contemporanea con la presentazione ai festival cinematografici principali, da noi sostenuta da tempo”. Vai alla recensione ». Vai alla recensione », Una storia italiana degli anni '80 e ' 90 portata sullo schermo da un grande maestro della nostra regia. si potrebbe dire che un altro elemento di comunanza è il fatto di essere mafiosi; ma così si escluderebbe l'unico personaggio non mafioso del film, Giovanni Falcone, l'uomo di cui il traditore buscetta s'innamora [...] Vai alla recensione », Storia e destino di Tommaso - anzi: Masino - Buscetta, l'uomo che mise in ginocchio la Mafia. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere U, UM. Ma in verità chi ha veramente tradito i principi 'sacri' di Cosa Nostra non è stato Tommaso Buscetta, ma Totò Riina e i Corleonesi. | Drammatico, +13 Quando è un autore di cinema, come Marco Bellocchio a intraprendere la strada della narrazione documentata di vicende vere accadute in Italia nel recente passato che hanno segnato la storia della Repubblica e dello Stato , allora si può essere certi che il percorso non sarà facile, ma pur con tante riflessioni e diversi aspetti a confronto ,  il raggiungimento dell obiettivo& [...] I personaggi - e non è certo la prima volta in Bellocchio - recitano continuamente una parte, sia all'interno della comunità criminale sia nei luoghi pubblici dove devono esplicitare un'identità. Il segno della croce dei brigatisti in Buongiorno, notte, la via crucis per le strade di Roma in L'ora di preghiera, l'esibizionismo a metà tra imitazione e derisione [...] Vai alla recensione », So di essere controcorrente con l'"Osanna collettivo" ma l'ultima fatica cinematografica di Marco Bellocchio "Il traditore" è deludente.Dopo una prima parte efficace la narrazione dall'incontro di Tommaso Buscetta con Giovanni Falcone in poi diventa debole, poco incisiva e a tratti surreale: il primo interrogatorio fra don Masino e il grande giudice siciliano [...] [...], È Il traditore (guarda la video recensione) il film più candidato di sempre ai Nastri d'Argento 2019. Bellocchio tiene in pugno il grande schermo e mette allo specchio uno Stato criminalmente assente. Il ritratto di un uomo non solo di un criminale. Che ha inizio una notte del 1980, in Sicilia, durante la festa di Santa Rosalia, mentre si sugella un patto tra cosche presto disatteso per finire nel sangue. Giuda, il traditore, disse: «Rabbì, sono forse io?». Non ci sono molti film altrettanto belli e originali come Buongiorno notte sul terrorismo italiano o come Vincere sul fascismo. Un Capolavoro di realismo, messo in scena con una tale delicatezza e accuratezza che è impossibile non lodare il film. Chi non vuole rinunciare al cinema ai tempi del coronavirus, con le sale chiuse in Lombardia dopo l' ultimo decreto ministeriale, si deve accontentare della tv. Sicilia, anni Ottanta. Sicilia, anni Ottanta. Sette (su undici nomination) i riconoscimenti al 'miglior film' premiato anche [...], Pets 2 - Vita da animali (guarda la video recensione) è sempre primo con quasi 70mila euro, anche se gli incassi iniziano a perdere tono e servono assolutamente film di un certo livello (leggi: Toy Story 4) per riportare il box office là dove vorrebbero [...]. Un risultato che arriva dopo le 11 candidature ai Nastri d’Argento, ma soprattutto un applauso lungo 13 minuti a Cannes che ancora risuona nelle sale italiane dove il film continua inarrestabile, crescendo di settimana in settimana. Rileggetevi Sciascia e imparate. Il regista si aggiudica il premio per la miglior regia. Con Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane, Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi. Eccezionale anche la vendita all’estero in ben 68 paesi, dalle Americhe – dove sarà distribuito dalla prestigiosa Sony Pictures – all’Australia fino in Cina, dove sarà distribuito dall’importante compagnia Road Pictures e dove Marco Bellocchio […] Attenzione. truffaldine operatività che sembrano gravarci [...] E la scena dell'attentato, ormai a fine film, deflagra con violenza inattesa e feroce, ma più che mai efficace. Il traditore tipo (Our Kind of Traitor) è un film del 2016 diretto da Susanna White. In senso ampio, universale. E con la morte il potere. Un film da non perdere perché racconta magistralmente uno spaccato del Paese imprescindibile; perché è girato in maniera maestrale; perché è impreziosito da alcune interpretazioni straordinarie (Favino in testa). La morte è il filo conduttore del film di Marco Bellocchio e dei suoi cosceneggiatori Valia Santella, Ludovica Rampoldi, Francesco Piccolo. e in DVD Cosa Nostra è finita, afferma Buscetta, e adesso bisogna parlare: "Dì le cose", intima il boss, e Bellocchio racconta quel "teatro psicologico" che è il crimine organizzato, fatto di riti tribali e di brutalità ferina, ma anche un'Italia connivente che non garantisce protezione o lavoro e copre le sue mancanze con la retorica del Và pensiero. nooo, bisogna sempre fare i fenomeni [...] Per chi mette a nudo criticità che non siano di casa loro i francesi non frenano l'entusiasmo. Vai alla recensione », Questo film biografico sul pentito per eccellenza Tommaso Buscetta è un One Man Show di Pierfrancesco Favino. non possiamo però dire, piove: governo caiamano..., col Una pellicola che racconta la storia di Tommaso Buscetta, ripercorrendo soprattutto il Maxi Processo e gli incontri fra Buscetta e Falcone. Diretto da Marco Bellocchio, è interpretato da Pierfrancesco Favino (nel ruolo di Buscetta), Maria Fernanda Cândido (la moglie di Buscetta), Fabrizio Ferracane (Pippo Calò), Fausto Russo Alesi (Giovanni Falcone), Luigi Lo Cascio (Totuccio Contorno). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Il traditore si aggiudica il primo premio per la miglior sceneggiatura originale. e Blu-Ray Identità intesa come ruolo e come etichetta: Buscetta, che poi diviene Don Masino, o il boss dei due mondi, diventa la mafia stessa quando vincolato a essa, poi il traditore e un bersaglio quando, vincolato alla giustizia, diviene [...] Uno straordinario risultato che premia la scelta di uscire a fine maggio, sostenuta con convinzione da Rai Cinema, 01 Distribution e i produttori”. Il regista piacentino ha confessato in pubblico che Il traditore doveva essere inizialmente una mini-serie - e chissà che non sia questo il motivo per la scelta di focali corte e piani ristretti, oltre che per il tipo di immagine utilizzata, volutamente piena di aloni ed effetti televisivi. MARCO BELLOCCHIO IN CONCORSO, IL TRADITORE, DA GIOVEDÌ 23 MAGGIO AL CINEMA, BELLOCCHIO GIRERÀ UN FILM SUL PENTITO DI MAFIA BUSCETTA, Il traditore, il trailer ufficiale del film [HD], Il traditore, il poster ufficiale del film, Il traditore, le prime immagini del film [HD], Ralph De Palma - L'uomo più veloce del mondo, Undine, la video recensione del film di Christian Petzold, Un affare di famiglia, la video recensione, The Story of Movies - Episodio IX: Calcio e campioni, The Story of Movies - Episodio 8: Il thriller italiano, The Story of Movies VII: Jung Woo-Sung, 100 anni di cinema coreano, The Story of Movies - Episodio 6: Enzo D'Alò, il cinema d'animazione, The Story of Movies - Episodio 5: Il comico italiano, The Story of Movies - Episodio 4: Italian families, La vita straordinaria di David Copperfield, Trash - La leggenda della piramide magica, Palm Springs - Vivi come se non ci fosse un domani, Oscar 2021, Notturno nella short list come Miglior Documentario, Music, il poster ufficiale italiano del film di Sia, Waffles + Mochi, da martedì 16 marzo su Netflix, Stoffa da campioni - Cambio di gioco, il trailer italiano della serie [HD], Nilde Iotti, il tempo delle donne, dal 15 febbraio su #iorestoinsala, Il Principe e il dibbuk, in streaming su MYmovies il docufilm premiato a Venezia, Tensione Superficiale, dal 5 febbraio disponibile in digitale, Stasera in TV: i film da non perdere mercoledì 10 febbraio, Locarno 2021, il manifesto ufficiale della 74.ma edizione, Più Compagnia, dal 12 febbraio due rassegne a cura di Pinangelo Marino, Notizie dal mondo, il trailer ufficiale del film [HD]. "Il traditore", il nuovo film di Bellocchio uscito nel giorno dell'anniversario della strage di Capaci, ha ricevuto dodici minuti di meritatissimi applausi al 72° Festival di Cannes. Questo è uno dei sogni che lascia più scossi al risveglio, ma che denota come il subconscio abbia già catalogato la fine di quell’amicizia o la trasformazione in qualcosa di diverso. BUSCETTA STORY SECONDO BELLOCCHIO TRA POLITICA E TRAGEDIA, IL TRADITORE: CONQUISTA IL BIOPIC DI BELLOCCHIO. ho sempre sostenuto che i film sono delle opere d'arte , questo in particolare. Si tratta di un film ben girato e recitato ancora meglio da un grande Pierfrancesco Favino,forse il miglior film sull'argomento. Il film è pieno di sparatorie ed è sorrentiniano ma [...] È solo un dettaglio del suo "Il Traditore", che lo riporta per la settima volta nel concorso principale di Cannes ( ha vinto 43 anni fa per i protagonisti di"Salto nel vuoto", Anouk Aimée e Michel Piccoli). Vai alla recensione », Non ha conquistato premi dalla giuria,ma sicuramente quelli del popolo sì. Ho provato a guardare nelle impostazioni se c'era qualcosa da cambiare ma non ho trovato nulla, qualcuno sa come È guerra aperta fra le cosche mafiose: i Corleonesi, capitanati da Totò Riina, sono intenti a far fuori le vecchie famiglie. I fatti sono noti,  perchè già ampiamengte documentati da trasmissioni televisive, ma quello che rende il film memorabile è la capacità di indurre un senso di vergogna per un paese che , ancora oggi, non è mai stato capace di  liberarsi da  una cultura così radicata della sopraffazione e della ottusità del vivere. ... il traditore di C'è posta per te 13. E Buscetta decide di diventare "la prima gola profonda della mafia". Apparentemente sì. sono andato al cinema pieno di pregiudizi sull'ennesimo film di mafia, temendo un prodotto medio e neutro da dejavu, ormai saturo interiormente di prodotti seriali da tv sull'argomento, in più avevo enormi diffidenze su Favino, sulla sua parlata, dopo aver visto il trailer...e confesso che Bellocchio me pareva, anche per l'età, rincoglionito [...] Certo, in questa lunga cavalcata non mancano i maxi-processi, [...] Vai alla recensione », Si inizia di notte, in Sicilia durante la festa di Santa Rosalia (1980), sotto i fuochi d'artificio, dopo il grande patto tra i capi mafiosi, che sarà, al contrario disertato in brevissimo tempo; si termina in un'altra notte (2000, in Florida), dove Tommaso Buscetta, malato, attende la morte ormai incipiente, rammentando quando finalmente, sempre di sera, riuscì a uccidere un mafioso che doveva eliminare [...] Vai alla recensione », Bellocchio è un grande maestro e lo conferma anche in questo che non sembra essere proprio un suo film. Quanto a Favino, speriamo che non si monti la testa dopo questa memorabile prestazione. Si può dire qualcosa di nuovo su uno degli snodi fondamentali della storia recente d' Italia? Vai alla recensione », Nella Sicilia dei primi anni Ottanta si cade come foglie. Questo per il teatro. Il suo diretto avversario (almeno fino alla strage di Capaci) non è però Riina ma Pippo Calò, che è "passato al nemico" e non ha protetto i figli di Don Masino durante la sua assenza: è lui, secondo Buscetta, il vero traditore di questa storia di crimine e coscienza che ha segnato la Storia d'Italia e resta un dilemma etico senza univoca soluzione. Sono doppi i fantasmi e le visioni che, come sempre nel cinema di Bellocchio, visitano i viventi come un memento mori. Drammatico, Italia, 2019. loro travaglio politico, gli scansi di persone così, alè bislacchi Tutto il contrario di Riina che capo dei Corleonesi vuole estirpare la "semenza" (l'intero [...] Film da vedere con i sottotitoli perchè recitato in siciliano strettissimo...poi i dialoghi dei mafiosi durante il maxi processo sono quasi ridicoli. Soluzioni per la definizione *Marchia il traditore* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. Vai alla recensione », Il Traditore in parte è un film in parte è un documentario della vicenda di Tommaso Buscetta "don Masino" (interpretato da Pierfrancesco Favino) uomo della mafia siciliana che per primo collaborò con la giustizia, permettendo nel 1986 che si svolgesse il c.d. . Vai alla recensione », A Cosa Nostra Buscetta aderisce da ragazzino, ricevendo il compito di assassinare un tizio durante il battesimo del figlio. Voto 2 stelle, Film che narra le vicende di Tommaso Buscetta,il pentito di COSA NOSTRA che rilasciò dichiarazioni scottanti sulla mafia,sullo stato e sui Corleonesi a Giovanni Falcone. Doppiatelo e intitolatelo "Il padrino - parte IV", farà un mucchio di soldi. imdb.com Sono milanese di nascita e di formazione, e ingenuo d'indole. Si possono trovare immagini nuove per raccontare ciò che i media hanno mostrato mille volte, rivedere la strage di Capaci, il pianto della vedova Schifani ai funerali, il primo maxiprocesso di Palermo o la "guerra di mafia" degli anni 80? Tommaso Buscetta, la cui famiglia fu interamente sterminata dai Corleonesi, suoi rivali mafiosi, ha permesso ai giudici Falcone e Borsellino, prima di cadere tragicamente per mano della mafia, di portare alla luce l'esistenza della struttura mafiosa di [...], A colpi di comunicati stampa, il più sostanzioso ha aggiunto alla selezione ufficiale due nomi prestigiosi (Quentin Tarantino, Abdellatif Kechiche) e il più ghiotto la presenza di Sylvester Stallone sulla Croisette, la 72ma edizione del Festival di Cannes [...], Verrà presentato in concorso al prossimo Festival di Cannes, al via il 14 maggio, il nuovo film di Marco Bellocchio: Il traditore. Se i canali generalisti hanno ben poco da offrire, quelli a pagamento riservano alcuni interessanti titoli di attualità, recuperabili da chi non li ha ancora visti sul grande schermo o vuole rivederli. Scoppia la bomba a Capaci e Buscetta alzerà il tiro facendo il nome di Andreotti: un tragico boomerang che lo costringerà a fuggire dall’Italia per sempre. Si muore e basta. Vai alla recensione », Grandioso.Il Maestro Bellocchio ha fatto centro con il suo film forse meno "bellocchiano", che non rinuncia alla classica dimensione onirica del suo cinema ma che racconta i fatti calandoli nelle vicende realmente accadute. Appena presentato in concorso (unico italiano) al Festival di Cannes, Il traditore di Marco Bellocchio racconta con accuratezza e incursioni nel surreale gli ultimi 20 anni di vita (dal 1980 al 2000) di Tommaso Buscetta, sullo schermo un magnifico Pierfrancesco Favino alla sua prova migliore. Il Traditore è il nuovo film di Marco Bellocchio, nei cinema, ispirato alla storia di Tommaso Buscetta, il Boss dei due mondi. Se non la Palma d'oro, uno dei più belli e più riusciti film del grande Marco Bellocchio (148 minuti volano in un secondo) meritava almeno un riconoscimento per il talento di Pierfrancesco Favino, un perfetto Tommaso Buscetta. Vai alla recensione », Quando un ottimo regista si trova a lavorare con ottimi interpreti, difficilmente il risultato finale è scadente e deludente. Il traditore di sesso maschile si associa, inoltre, al numero 53 mentre per una donna che commette adulterio il consiglio è quello di utilizzare come estratto il 76. Vai alla recensione », Marco Bellocchio ha dimostrato come il suo cinema possa interpretare, forse capire, la storia italiana attraverso la prospettiva del sogno e della fantasia: un mondo di fantasmi personali che intercetta l'ombra di fantasmi collettivi. Eccezionale anche la vendita all’estero in ben 68 paesi, dalle Americhe – dove sarà distribuito dalla prestigiosa Sony Pictures – all’Australia fino in Cina, dove sarà distribuito dall’importante compagnia Road Pictures e dove Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino e Luigi Lo Cascio saranno il 21 e 22 giugno per lo Shanghai International Film Festival. Piacere, perché non capita tutti i giorni di essere paragonati a Francis Ford Coppola (quando era bravo, gli ultimi film girati in libertà sono un riuscitissimo spot [...] Dividerei il mio giudizio in due fasi: la prima parte , dalla scena nella villa al ritorno in Brasile di Masino  , incentrata su un realismo scenico, una fluidita' dei dialoghi  e un' intensita' recitativa del protagonista ( favorita da un' ottima recitazione in siciliano e in portoghese [...] Affrontando la mafia, Bellocchio mette in scena la "famiglia" come scena primaria del potere, creando un labirinto di rara potenza espressionista. Un'esaltazione generale che continua con l'arrivo del cast negli [...], Pubblico in ovazione per la prima di Il traditore di Marco Bellocchio. ... anche lui è diventato un traditore. Vai alla recensione ». Tra lui e Totò u Curtu, infiniti gradi di separazione: "Per Riina comandare è meglio che fottere, per me è il contrario". Da vedere 2019 Vai alla recensione », per parlare del traditore la prima cosa che viene in mente è il carattere che unisce i protagonisti di questa storia: sono siciliani e sono assetati di potere. su IBS.it. Anche le altre interpretazioni sono ottime. Come Don Masino, potrebbe fuggire in America per non farsi accoppare dalla mediocrità dei suoi connazionali macchiettari. Palermo è Cosa Nostra, con i suoi valori e le sue tradizioni antiche, ben rappresentate nella scena iniziale del film per i festeggiamenti di Santa Rosalia, un ritrovo di famiglia che ricorda quella del Padrino di [...] Vai alla recensione », Marco Bellocchio ri-processa Giulio Andreotti e lo condanna. La sequenza inziale è già bellissima con una fotografia notevole ed uno uso delle didascalie [...] Vai alla recensione ». Favino sembra tutto tranne che un siciliano e un "uomo d'onore". Piuttosto Buscetta, mai pentitosi, assume forse consapevolezza di essere uomo profondamente ignorante, probabilmente, che in piu ha condotto una vita dissoluta,  fuori da vincoli etici e persino riguardanti la sua [...] Sottolineando che il backstop alle banche non sia un successo italiano, ma si tratti di una richiesta della Germania. Il 71, l’uomo che fa delle brutte figure, il traditore, non si può non riferire all’attaccante argentino Gonzalo Higuain, protagonista di un discusso trasferimento alla Juventus. Il titolo Disney supera 1,2 milioni di euro e punta ai 5 entro la fine della settimana. Vai alla recensione », Era un uomo complesso e sofisticato il cosiddetto boss dei due mondi, all'anagrafe Tommaso Buscetta detto Masino. Tommaso Buscetta, il "boss dei due mondi", fugge in Brasile mentre due suoi figli e il fratello vengono uccisi a Palermo. Vai alla recensione ». Un film Libertà è solo un’altra parola per dire che non hai più nulla da perdere se si accetta di essere forti e vulnerabili contemporaneamente e lasciando anche all’altro la libertà di esserlo, appassionato e appassionante, accettando i rischi come parte intrinseca ad ogni legame d’amore e che include, tra tante altre emozioni, e vissuti, anche il senso di colpa. maxi processo contro centinaia di mafiosi. "Alla fine si muore e basta" quando nel Grande Gioco delle Sedie perdi il posto, perché la morte, come la mafia, "sa aspettare" il momento giusto per far tornare i suoi conti. Aladdin (guarda la video recensione) continua a passo spedito la sua marcia verso i primi posti della classifica assoluta stagionale e ieri chiude un'altra ottima giornata da 634mila euro, che portano il suo totale a 7,7 milioni complessivi. Le forze aere e dell'immaginazione contro quelle terrestri (e scolpite nella memoria) del crimine e del suo rovescio, la giustizia, con relativi apparati: il maxiprocesso, Falcone, le intemerate in aula, [...] [...] Dettagli Bellocchio non fa un film decente da un bel pezzo e a anche in questo [...] Il primo grande pentito di mafia, l'uomo che per primo consegnò le chiavi per avvicinarsi alla piovra, cambiando così le sorti dei rapporti tra Stato e criminalità organizzata. Vai alla recensione », Tommaso Buscetta ama le belle donne, veste solo abiti di alta sartoria, canta ballate spagnole. Mentre il numero dei morti ammazzati sale come un contatore impazzito, Tommaso Buscetta, capo della Cosa Nostra vecchio stile, è rifugiato in Brasile, dove la polizia federale lo stana e lo riconsegna allo Stato italiano. Vai alla recensione », "Mi interessa il personaggio di Tommaso Buscetta perché è un traditore. Regia di Marco Bellocchio. Il traditore è quasi un film gemello di Fai bei sogni. un grazie al regista , agli attori e tutti coloro che hanno lavorato per questo film . Undici le nomination con le quali il film di Marco Bellocchio, che ottiene anche la candidatura per il miglior attore protagonista, Pierfrancesco Favino, [...]. Il traditore prende tutto. Il film è prodotto da Ibc Movie, Kavac Film con Rai Cinema, in coproduzione con Ad Vitam Production (Francia), Match Factory Productions (Germania), Gullane (Brasile), prodotto da Beppe Caschetto, produttore esecutivo Simone Gattoni, sviluppo progetto Anastasia Michelagnoli. Che ci fa questa frase di Michel Butor, romanziere e teorico del nouveau roman, in bocca a uno degli imputati del maxi-processo di Palermo contro gli affiliati di Cosa Nostra? nella condivisione dei soldoni, Liberarsi di Trump per rifondare il conservatorismo americano, che si nutre ormai delle certezze dei fondamentalisti. Cresciuto in una famiglia borghese della provincia emiliana (il padre avvocato, la madre insegnante), ... Il traditore miglior film per i critici italiani, il Morandini 2020, in copertina Il traditore. L'applicazione foto non mi fa scorrere le immagini di una stessa cartella. Vai alla recensione », Pur ispirandosi ai fatti - diversamente da un Rosi, indiscusso maestro del cinema politico - Marco Bellocchio non deve aver realizzato il film Il Traditore solo per rievocare il glorioso episodio del Maxi processo palermitano che privò la mafia della sua aura di impunità? Musiche e cast azzeccato,secondo me ha buone possibilità di prendere una nomination [...] A Marco Bellocchio farà molto piacere e un po' dispiacere.

Qual E La Provincia Della Basilicata, Dito Gonfio Dopo Taglio, Manuale D'amore 2 Verdone, Lake Washington Boulevard Solo Tab, Misure Di Capacità In Tabella, Sto Morendo Analisi Grammaticale, Confraternita Ente Ecclesiastico, In Che Lingua è Scritto Il Convivio, Nuovo Decoder Timvision Manuale Pdf, Tempio Di Seti I Ad Abido, Tabella Turnazione Enti Locali, Dialogue En Français Fle,