migrazione rondini wikipedia


13. Alcune specie osservate in Africa si sono cibate di semi di alberi di acacia, un alimento di cui si nutrono anche i piccoli di Hirundo cucullata.[2][7]. Le rondini hanno una distribuzione cosmopolita in tutto il mondo e si riproducono in tutti i continenti eccetto l'Antartide. Alcune specie, come la Tachycineta albilinea, sono territoriali, mentre altre non lo sono e semplicemente difendono il proprio sito di nidificazione. Le rondini in inverno arrivano nel centro sud dell’Africa, in quella zona che si chiama “Sub Sahariana”, ossia sotto al deserto del Sahara. ; Wendt, J.S. 2012. Il loro volo migratorio avviene sempre di giorno, nutrendosi in volo e volando quasi a livello del terreno. Entrambi i genitori costruiscono il nido e nutrono i loro piccoli. Rondone migrazione. Si nutre normalmente di mosche, zanzare, libellule e di altri insetti volanti. Gli uccelli che vivono in grandi colonie di solito devono fare i conti sia con gli ectoparassiti e sia con i parassiti specifici dei nidi. Il volo di solito è veloce e comporta una rapida successione di curve e cambi di traiettoria quando predano insetti che volano veloci; le prede meno agili possono essere catturate con un volo più lento e meno reattivo. Il termine latino Hirundo significa "rondine", mentre rusticus significa "della campagna". All'inizio della brutta stagione (settembre o inizio di ottobre) la rondine europea migra verso il sud Africa volando in grandi stormi e percorrendo fino a 11.000 km per svernare e ritornare con l'arrivo della primavera. Si tratta spesso di estesi canneti in cui migliaia di individui della specie si riuniscono per passare la notte e che servono da tappe di sosta nel loro lungo viaggio. A preliminary review of the Hirundinidae, Swallows & martins: an identification guide and handbook, Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Investimento riproduttivo e stress ossidativo in genitori di rondine, La rondine nella cultura e nelle tradizioni popolari, sul sito LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli. Anche per la sua utilità per l'uomo di mangiatrice di zanzare durante l'estate, il suo declino sta preoccupando. Migrare: Abbandonare la sede originaria per trasferirsi, detto in partic. 31. La popolazione globale di rondini comuni è stimata in almeno 200 milioni di individui, anche se è in declino[1], probabilmente a causa del concorso di diversi fattori: la sempre maggior diffusione dell'agricoltura intensiva e dell'uso di insetticidi che riduce il numero di insetti, e quindi anche il numero di rondini; la riduzione degli habitat e la distruzione dei nidi, nonostante in Italia siano protetti dalla legge, o dall'impossibilità di costruirne di nuovi; inoltre nelle aree di svernamento la rondine è attivamente cacciata dalle popolazioni locali. La notte la trascorrono in grossi gruppi negli stessi canneti ogni anno. [2] Le rondini si sono adattate per la caccia agli insetti in volo attraverso l'evoluzione di un corpo snello e di lunghe ali appuntite, che permettono una grande manovrabilità del corpo e una forte resistenza, oltre a sessioni di volo relativamente lunghe. Le loro capacità di cacciare gli insetti in volo sono dovute ad un corpo esile e aerodinamico e lunghe ali puntate. biologia e medicina. Le rondini in genere predano gli insetti in cui si imbattono durante il volo, ma occasionalmente possono cacciare le prede sui rami o sul terreno. [5] Le specie non sociali non formano stormi, ma i pulcini sono soliti rimanere con i loro genitori più a lungo rispetto a quelli di altre specie sociali dopo la stagione riproduttiva. «la più importante caratteristica della migrazione europea fu la diversità» ... Un gruppo di migranti transatlantici, molto noto per il suo comportamento, era quello delle Golondrinas (le rondini) che secondo alcune stime erano, nel 1880, circa venticinquemila e nel 1914 circa centomila. Aristotele attribuisce l'ibernazione non solo alle rondini, ma anche alle cicogne e ai nibbi. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 19 lug 2019 alle 13:51. Le rondini migrano da sempre e questo clima “pazzo” non riesce a non coglierle di sorpresa. La rondine comune è stata descritta da Linneo nel suo Systema Naturae nel 1758 come H. rectricibus, exceptis duabus intermediis, macula alba notatîs. [12], Le specie che nidificano nelle regioni temperate migrano durante l'inverno, quando la densità di popolazione degli insetti di cui si cibano cala. La rondine comune (Hirundo rustica Linnaeus, 1758) è un piccolo uccello migratore dell'ordine dei passeriformi presente in Europa, in Asia, in Africa e nelle Americhe.[2]. (FR) Migraction.net - sito web interattivo sulla migrazione degli uccelli Un certo numero di specie in Europa e in Nord America sono specie migratorie a lunga distanza, al contrario di quelle dell'Oriente e di quelle africane che non sono migratorie. Available at: Jonzén, N.; Lindén, A.; Ergon, T.; Knudsen, E.; Vik, J. O.,;Rubolini, D.; Piacentini, D.; Brinch, C.; Spina, F.; Karlsson, L.; Stervander, M.; Andersson, A.; Waldenström, J.; Lehikoinen, A.; Edvardsen, E.; Solvang, R.; Stenseth, N. C. 2006. Gli esemplari delle specie non migratorie spesso vivono vicino alla loro zona di nidificazione per tutto l'anno, sebbene il nido venga difeso con vigore in particolare solo durante la stagione riproduttiva. Per l'Annunziata la rondine è ritornata (noto anche come "San Benedetto la rondine sotto al tetto"), è un proverbio popolare che associa un evento religioso, come la celebrazione dell'Annunciazione, ad uno profano, come la data che nell'antichità veniva celebrata come quella dell'equinozio di primavera. Alcune specie hanno colonizzato altre aree cambiando del tutto il proprio habitat, come la Hirundo neoxena che ha cominciato a colonizzare la Nuova Zelanda negli anni venti ed è oggi un uccello comune della zona. La migrazione Alcuni uccelli preferiscono seguire la più lunga costa dell’Africa per evitare il deserto del Sahara, mentre altre rondini europee viaggiano più ad est e giù per la valle del Nilo. Nel 2013 quasi il 50 per cento in meno di questi uccelli era arrivato in Italia per la primavera, rispetto al 2003. migrazione. Systema naturae per regna tria naturae, secundum classes, ordines, genera, species, cum characteribus, differentiis, synonymis, locis. Gli esemplari nidificatori della prima covata scelgono il sito di nidificazione vicino al luogo dove sono nati e cresciuti.[10]. Christopher Helm, London. Se un essere umano si avvicina troppo al loro territorio, le rondini possono attaccarlo all'interno del perimetro del nido. Cornell Lab of Ornithology, Ithaca, NY. È diffusa in tutto il mondo: nidifica nell'emisfero settentrionale, da Canada e Scandinavia a Messico, Magreb, e Cina, e sverna nell'emisfero meridionale, da Messico, Africa centrale e India fino a Terra del Fuoco, Sudafrica e Australia.[1]. [11] Inoltre, sono presenti anche su una serie di isole oceaniche. Descrizione. WikiZero Özgür Ansiklopedi - Wikipedia Okumanın En Kolay Yolu . Le specie che fanno i nidi o vivono in zone aride o montagnose sono spesso di colore marrone opaco nelle parti superiori (ad esempio il topino). La rondine comune non presenta dimorfismo sessuale, è quindi quasi impossibile riconoscere i sessi dalla sola osservazione esterna. La coda ha 12 penne e può essere profondamente biforcuta, con un leggero rientro, o di forma quadrata. Tutto ciò tenendo presente che le rondini … Tomus I. Editio decima, reformata. Alcune specie di rondine sono minacciate di estinzione dalle attività umane, anche se altre specie hanno beneficiato dell'ambiente degli esseri umani e dai cambiamenti che questi hanno apportato all'habitat. IUCN. Rich, T.D. [4] I muscoli delle gambe dei balestrucci di fiume (Pseudochelidon) sono più forti e più robusti di quelli di altre rondini.[2][4]. Una carta da giocare è senz’altro la protezione dei dormitori utilizzati dalle rondini durante la migrazione. Si ritiene che questa famiglia di passeriformi si sia originata in Africa, continente che tutt'oggi ha ancora la più grande diversità di specie. Anche se la presenza della rondine non è più comune come accadeva fino a qualche decennio fa, il suo nido può essere ancora individuato con relativa facilità dalla quota del mare fino ad aree montane medio-alte. Per anni la gente ha festeggiato l’arrivo di questo animale come il segno dell’imminente arrivo della bella stagione. Macmynowski, D. P.; Root, T. L.; Ballard, G.; Geupel, G. R. 2007. La strada che percorrono per raggiungere il sud Africa è differenziata, la maggior parte dal Nord Europa arrivano nella Francia occidentale, passano i Pirenei e si dirigono verso la Spagna orientale, poi oltrepassano il Mediterraneo attraverso lo stretto di Gibilterra e dal Marocco proseguono attraverso il deserto del Sahara l'Algeria, il Niger, il Ciad fino ad arrivare nella Repubblica Democratica del Congo a novembre/dicembre dove svernano. La dimensione del territorio varia a seconda della specie; nelle specie che nidificano in colonie la dimensione tende ad essere piccola ma può essere molto più grande per quelle specie che nidificano da sole. Con le osservazioni in Asia orientale, furono proposte una serie di sottospecie aggiuntive o alternative, tra cui una saturata da Robert Ridgway nel 1883,[6] una kamtschatica da Benedykt Dybowski nel 1883, una ambigua da Erwin Stresemann, e una mandschurica da Wilhelm Meise nel 1934. 3) Rondini ricatturate in Europa durante la migrazione primaverile È possibile usare i dati di inanellamento/ricattura per analizzare le rotte migratorie delle rondini. La riproduzione degli uccelli è un ciclo produttivo che si compone di molte fasi, alcune precedenti alla riproduzione vera e propria, altre successive. Il balestruccio è un uccello di appena 13–15 cm di lunghezza con un peso che va dai 15 ai 20 g. La testa, il dorso, le ali e la coda sono neri bluastri. Altri stormi, comprese quelle che provengono dall'Italia, attraversando il Mediterraneo preferiscono proseguire passando attraverso la valle del Nilo, evitando in parte le zone desertiche. Secondo le credenze estoni, se qualcuno uccide una rondine diventa cieco. .mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}Normalmente la rondine nidifica 2 volte all'anno, raramente 3, ogni volta deponendo 4 o 5 uova, che vengono covate da entrambi i genitori per 16-17 giorni. areale di nidificazione areale di svernamento Il rondone (Apus apus Linnaeus , 1758) è un piccolo uccello migratore della famiglia degli Apodidi . ; Will, T.C. Le rondini in migrazione … Se in buona parte del Paese le foglie non hanno ancora cominciato a cadere, la migrazione delle rondini è già iniziata da un pezzo. Le specie nidificanti con il fango in particolare sono limitate in aree con elevata umidità, che provoca lo sgretolamento dei nidi. [2] Le rondini dei generi Hirundo, Ptyonoproggne, Cecropis, Petrochelidon e Delichon costruiscono nidi di fanghiglia in luoghi protetti sia dal clima e che dai predatori. Oltre agli insetti un certo numero di specie può cibarsi di frutta e altre piante. La dimensione del territorio varia a seconda della specie; nelle specie che nidificano in colonie la dimensio… Rubolini, D.; Ambrosini, R.; Caffi, M.; Brichetti, P.; Armiraglio, S.; Saino, N. 2007. Il balestruccio (Delichon urbicum Linnaeus, 1758) è un uccello migratore della famiglia delle rondini (Hirundinidae). La rondine comune è un uccello passeriforme essenzialmente aereo che, sia pure raramente, si posa a terra da cui può ripartire. La Rondine Comune effettua migrazioni su lunghissime distanze, per essere un uccello di piccole dimensioni. ; Rosenberg, K.V. Il nido, a forma di coppa aperta, è fatto di fango e materiale vegetale,[3] che l'adulto trasporta nel becco. Nel periodo di nidificazione, il suo habitat sono le zone agricole; durante il periodo di svernamento si riunisce in dormitori nei canneti.[3]. Queste idee venivano supportate dall'abitudine di molte specie di cambiare il nido durante il periodo freddo dell'anno e di passare molto tempo all'interno di esso. La rondine comune (Hirundo rustica Linnaeus, 1758) è un piccolo uccello migratore dell' ordine dei passeriformi presente in Europa, in Asia, in Africa e nelle Americhe. La Hirundo lucida è leggermente più piccola rispetto alle Hirundo migratorie, ha una striscia blu scura sul petto e l'adulto ha la coda più corta. Le Rondini compiono la migrazione durante il giorno, volando abbastanza basso e viaggiando per circa 320 km al giorno. Fra le prime troviamo la migrazione per raggiungere il luogo di nidificazione e la scelta del nido. A differenza della Rondine Arboricola Bicolore, che sopravvive nutrendosi di bacche di myrica rubra, la dieta della Rondine Comuneè costituita per quasi il 100% da insetti, quindi devono migrare molto prima dell’arrivo del freddo. Tryjanowski, P.; Kuzniak, S.; Sparks, T. H. 2002. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il periodo effettivo di migrazione dipende da diversi fattori, come la specie, la distanza di migrazione, la velocità di spostamento, il tragitto da compiere, i cambiamenti climaticie l… Si tratta di una caratteristica passeriforme uccello con upperparts blu e un lungo, profondamente biforcuta coda.Si trova in Europa, Asia, Africa e nelle Americhe. Cibandosi di insetti volanti sono comuni nei pressi dei corsi d'acqua e dei laghi, ma possono essere trovate in qualsiasi ambiente aperto come prati, boschi, savane, paludi, mangrovie e boscaglie, dal livello del mare alle aree alpine. Alcune specie costruiscono i nidi in cavità già esistenti, ad esempio nel vecchio nido di un picchio, mentre altre specie scavano tane in substrati morbidi come banchi di sabbia. ; Pashley, D.N. Gli esemplari delle specie migratorie, invece, tornano all'area di nidificazione ogni anno e possono nidificare sullo stesso sito. Tra il 1997 ed il 2005 ha ideato e coordinato il Progetto Rondine EURING (ESP), con l’inanellamento di oltre 1 milione di Rondini da parte di 500 inanellatori appartenenti a 25 Paesi in Europa, Africa ed Asia. ; Martell, A.M.; Panjabi, A.O. È spesso chiamata solamente con il nome di rondine, che indica più ampiamente tutta la famiglia Hirundinidae. Viaggiano verso sud e arrivano in Sud Africa giusto in tempo per Natale. Eastern races of the barn swallow, Systematic notes on Asian birds. [2], La famiglia comprende i seguenti generi e specie:[1], Family Hirundinidae (Swallows and Martins), Sexual selection in the monogamous barn swallow (, Foraging Ecology and Diet Selectivity of Tree Swallows Feeding Nestlings, Ectoparasitism as a Cost of Coloniality in Cliff Swallows (, Laying Eggs in a Neighbor's Nest: Benefit and Cost of Colonial Nesting in Swallows, A Comparison of the Breeding Biology of the Welcome Swallow in Australia and Recently Colonized New Zealand, Swallows and martins: an identification guide and handbook, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Hirundinidae&oldid=117798588, Voci con modulo citazione e parametro pagine, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Partners in flight: North American landbird conservation plan. passi alpini della massima importanza per la migrazione. Sparks, T. H.; Huber, K.; Bland, R. L.; Crick, H. Q. P.; Croxton, P. J.; Flood, J.; Loxton, R. G.; Mason, C. F.; Newnham, J.A. [2] Nella rondine comune la coda del maschio è più lunga del 18% rispetto a quella delle femmine, e le femmine selezionano i compagni sulla base della lunghezza della coda. Rondine: significato Oltre che in cielo, la rondine può comparire anche sulla pelle, sulla pelle di chi decide di … Alcune specie possono essere selettive e non catturare ogni insetto in cui si imbattono in volo, preferendo prede di maggiori dimensioni. Nell'antichità si pensava che le rondini durante l'inverno si ibernassero in uno stato di torpore, o che si ritirassero addirittura sotto la superficie dell'acqua. "In alcune zone del Paese sono già in fase calante", spiega Marco Gustin, responsabile nazionale Specie della Lipu. (EN) Migrazione, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc. (EN) Opere riguardanti Migrazione, su Open Library, Internet Archive. migrazione rondini wikipedia. La rondine comune è un uccello insettivoro, come le altre rondini e i rondoni. La lunghezza del corpo varia da 10 a 24 cm e il loro peso da 10 a 60 grammi. Pubblicato in MILIZIA IMMACOLATA; 12 Dicembre 2020 ; Berlanga, H.; Blancher, P.J. [2] La composizione della dieta a base di insetti varia a seconda della specie e del periodo dell'anno. [6] Inoltre evitano certi tipi di prede, in particolare insetti pungenti come api e vespe. Le rondini sono in grado di camminare e anche di correre, ma lo fanno con uno scalpiccìo, con un'andatura ondeggiante. [5], In genere, si riconoscono sei sottospecie di Hirundo rustica. In Italia, solitamente arriva intorno al 21 marzo e vi resta fino ai primi di ottobre. Tutte le specie appartenenti alla famiglia Irundinidi hanno una forma corporea generalmente simile, ma diversa da quella degli altri passeriformi. In generale, i maschi selezionano un sito per il nido e poi attirano le femmine con il canto e con il volo, e (a seconda della specie) si pongono a guardia del loro territorio. Dal Redemptioner System al Sistema della Remittance [modifica | modifica wikitesto]. 2012.1). Definizione e significato del termine migrare ; Rustay, C.M. Tryjanowski, P.; Kuzniak, S.; Sparks, T. H. 2005. IUCN Red List of Threatened Species (ver. Rondini: i VIP si mobilitano per salvarle, in Adnkronos, 17 marzo 1997.URL consultato il 22 maggio 2016. La rondine è un uccello migratore: da aprile a ottobre nidifica nell'emisfero settentrionale, poi si sposta nell'emisfero meridionale per svernare. È spesso chiamata solamente con il nome di rondine, che indica più ampiamente tutta la … Come i rondoni e i succiacapre, che cacciano in modo simile, hanno becchi corti, ma mascelle forti e una larga apertura alare. L'ibernazione delle rondini è stata considerata una possibilità anche da un osservatore acuto come Gilbert White, nella sua The Natural History and Antiquities of Selborne (1789, opera che si basa su decenni di osservazioni). Gli Irundinidi (Hirundinidae Vigors 1825) sono una famiglia di uccelli passeriformi caratterizzati dal loro adattamento alla nutrizione aerea e conosciuti come "rondini" e "topini". Ha una coda lunga e biforcuta, ali curve e aguzze e un piccolo becco diritto di color grigio scuro. Ci sono poche conflittualità tassonomiche all'interno del genere, ma la specie dell'Africa occidentale Hirundo lucida è formalmente considerata come una sottospecie di Hirundo rustica. I nidi di fango sono costruiti sia dai maschi che dalle femmine, e anche nelle specie che scavano nelle cavità i compiti sono divisi. Guida degli uccelli d'Europa, nord Africa e vicino oriente, Systematic notes on Asian birds. Date le incertezze sulla validità di queste aggiunte,[7][8] questo articolo segue le osservazioni di Turner e Rose.[9]. [4] Questa specie è l'unica del suo genere a popolare anche le Americhe, mentre la maggior parte delle specie Hirundo sono native dell'Africa. Alcune specie, come la Tachycineta albilinea, sono territoriali, mentre altre non lo sono e semplicemente difendono il proprio sito di nidificazione. Le specie che nidificano in zone più tropicali sono spesso più sedentarie, anche se alcune specie tropicali sono migratrici parziali. Ma l’autunno è soprattutto la stagione in cui assistiamo al fenomeno della migrazione delle rondini. Una lunga coda aumenta la manovrabilità, e può anche funzionare come ornamento sessuale, dal momento che la coda è più lunga nei maschi. Zalakevicius, M.; Bartkeviciene, G.; Raudonikis, L.; Janulaitis, J. Ora, anche volendo applaudire la distanza, la cosa più sconcertante della migrazione delle rondini è che attraversare il deserto del Sahara non è come attraversare l’Italia da Roma ad Agrigento. Le motivazioni, secondo uno studio condotto dalla Fondazione Cariplo con la Lipu (Lega italiana per la protezione degli uccelli) e con l’università Bicocca di Milano, erano legate a tre fattori principali. [1] Entrambi i genitori costruiscono il nido e nutrono i loro piccoli. Le specie costruttrici di nidi di fanghiglia sono più comuni nel Vecchio Mondo, soprattutto in Africa, mentre quelle che costruiscono nidi in cavità sono la regola nel Nuovo Mondo. La maggior parte delle rondini è insettivora e cattura insetti durante il volo. Tale forma di comportamento protegge dai predatori, come sparvieri e falchi. Prima della diffusione di costruzioni umane, le rondini comuni nidificavano sulle scogliere o nelle caverne; oggi nidifica soprattutto sotto sporgenze in costruzioni umane, quali tetti di case, fienili, stalle: in luoghi - quindi - dove sia più agevole reperire insetti. Chi di noi non si è fermato per strada a guardare estasiato stormi enormi di rondini che si riuniscono andando a creare quasi una danza ipnotica con il loro movimento, pronte per il loro nuovo e lungo viaggio. L'involo avviene quando i pulcini hanno circa 20 giorni, ma i genitori continuano ad alimentarli con un gran numero di insetti per un'altra settimana. Dopo circa 20 giorni i piccoli raggiungono le stesse dimensioni degli adulti e sono pronti per lasciare il nido. Altro elemento in comune con i rondoni, sono le rotte di migrazione. La rondine comune è un uccello piccolo e agile, lungo circa 18-19,5 cm con ali di 12–13 cm. Le rondini sono eccellenti volatori e utilizzano questa abilità per cercare il cibo e per attirare i compagni. Le cellule migranti (o migratorie o macrofagi), di natura reticolo-endoteliale, hanno notevole importanza nei fenomeni infiammatori. La migrazione degli uccelli è uno degli spettacoli più affascinanti ed emozionanti per chi ama davvero la natura. Molte specie nidificano in grandi colonie. Le rondini sono eccellenti volatori e utilizzano questa abilità per cercare il cibo e per attirare i compagni. Al di fuori della stagione riproduttiva alcune specie possono formare grandi stormi, e gli esemplari possono anche riposare comunitariamente.

Buongiorno Con Tristezza Nel Cuore, Tony Astarita Causa Morte, Gelée Frutti Di Bosco, La Data In Inglese Esempi, Contribuenti Suddivisi Per Classi Di Reddito 2018, Carnevale Di Venezia 2020, Frase Intransitiva Con Il Verbo Vincere,